21
June - 2018
Thursday
SUBSCRIBE TO NEWS
SUBSCRIBE TO COMMENTS

Umbria Birra

Bere birra in Umbria

Come ho già detto mille volte, la nostra regione non brilla per la quantità e soprattutto per la qualità degli eventi birrari. Salvo qualche notevole eccezione. Tra queste rare eccezioni, quella che negli ultimi tempi ha veramente segnato la differenza è la manifestazione organizzata dai ragazzi dello IAAS, l’Associazione Internazionale degli Studenti di Agraria, che fa capo appunto alla facoltà di Agraria di Perugia. Fermentum Umbrae, di cui abbiamo avuto modo di parlare anche lo scorso anno, non è soltanto un evento dove  (finalmente) è possibile trovare alcuni tra i migliori birrifici nazionali (e se confermate le indiscrezioni quest’anno anche internazionali), ma anche e soprattutto un luogo dove approfondire argomenti relativi alla tecnica e alla cultura del fare birra. La scorsa edizione, ad esempio, è stata dedicata all’utilizzo delle botti in birrificazione, con seminari e conferenze che hanno visto alcuni dei maggiori esperti del settore. Quest’anno Fermentum ha deciso di fare un ulteriore salto di qualità, abbandonando la collocazione infrasettimanale, che indubbiamente la penalizzava, e raddoppiando i giorni. Fermentum Umbrae III si terrà infatti il 28 e 29 aprile, sempre presso la facoltà di Agraria. Quest’anno il filo conduttore saranno i lieviti per la birrificazione, argomento tra i più interessanti e complessi, che verrà trattato sotto vari profili, in conferenze e seminari tenuti da alcuni dei più importanti nomi nazionali ed intenzionali del settore. Torneremo sicuramente a parlarne con diffusione. Per chi volesse qualche notizia in più, le prime informazioni, ancora parziali, le potete trovare sulla pagina Facebook dedicata all’evento.
Per adesso quello che mi premeva comunicare, è l’iniziativa che abbiamo pensato come  homebrewer in collaborazione con il Forum della birra, storico punto di ritrovo e discussione per gli appassionati, e che vorrei trovasse adesione da parte del maggio numero possibile di  birrificatori casalinghi. In pratica, trattandosi di una manifestazione con protagonista i lieviti, abbiamo pensato di proporre la realizzazione di una birra partendo da un’unica ricetta, cambiando soli i lieviti, per poi verificare le differenze esistenti tra le varie versioni. Per non spaziare troppo, abbiamo deciso di concentrarsi sugli stili del Belgio, quelli cioè più caratterizzati dalla fermentazione. Abbiamo quindi scelto 6 diversi lieviti che ogni partecipante potrà scegliere liberamente, comunicandocelo per ovvie ragioni di coordinamento. Le migliori realizzazioni per ogni tipologia di lievito, oltre ad essere premiate, saranno selezionate per essere degustata al seminario che si terrà il 29 aprile dove chiaramente sarà inviato anche l’autore. Per i dettagli allego l’annuncio-regolamento che abbiamo preparato. Mi raccomando partecipate in massa. Per approfondimenti info@umbriabirra.org – Pagina facebook Fermentum III

Paolo

————————

Ferementum Umbrae III. Il nostro concorso-laboratorio

In occasione della manifestazione Fermentum Umbrae che si terrà a Perugia il 28 e 29 Aprile 2018, che quest’anno sarà incentrato sui lieviti in birrificazione, stiamo organizzando in collaborazione con il “Forum della Birra” un workshop con birre prodotte da Homebrewers, dove proveremo ad analizzare il diverso apporto dei lieviti nella caratterizzazione della birra.  L’idea è di partire da un mosto uguale per tutti in stile Belgian Ale generico (segue ricetta), e poi fermentare la birra scegliendo uno tra lieviti di seguito proposti.

WY3787 Trappist High Gravity

WY1762 Belgian Abbey II

M31 MANGROVE JACK’S  Belgian Tipel

WLP565 Belgian Saison I

WY3711 French Saison

WLP400 BELGIAN WIT ALE

In caso di impossibilità di reperire i lieviti indicati, si potranno utilizzare gli equivalenti di altre marche. Le modalità della fermentazione e della maturazione della birra verrà scelta dal partecipante in base alle caratteristiche del lievito scelto.

Per ogni tipo di lievito verrà selezionata una sola birra (6 birre totali in degustazione) che parteciperà al workshop, con la possibilità per il produttore di venire a illustrarla. Per i “finalisti” sono previsti omaggi messi a disposizione dall’organizzazione e dagli sponsor (in via di definizione) oltre al rimborso delle spese di spedizione.

Nel dettaglio, i volenterosi homebrewer che volessero partecipare al progetto, dovranno far pervenire almeno 1 litro di birra in un minimo di due bottiglie entro il giorno 11 aprile per permettere la selezione, prevista per il giorno 13  aprile, delle migliori da parte della giuria, che sarà formata da birrai professionisti ed esperti del settore.  Immediatamente dopo, i produttori della birra migliore per ogni tipologia di lievito saranno contattati per partecipare al workshop dove potranno illustrare così la propria creatura confrontandola con le altre. Per la degustazione è prevista la fornitura di almeno 3 litri di birra. Chi non potesse partecipare di persona potrà spedire direttamente la quantità richiesta a spese dell’organizzazione.

Chi volesse partecipare dovrà registrarsi utilizzando il seguente form https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdRjbVEAjdbU8cCm8I1noUIakYml3XvbnRm81_1nY7YIXBRsQ/viewform?c=0&w=1&usp=mail_form_link

allegando poi la scheda d’iscrizione alle birre.

Le birre pervenute dopo il giorno 11 aprile non saranno prese in considerazione né restituite. Il workshop si terrà il 29 aprile e nell’occasione gli homebrewer selezionati saranno premiati. Per ogni dettaglio potete contattare i seguenti indirizzi:

info@umbriabirra.org – comunicazioni@ilforumdellabirra.net oppure gli organizzatori di Fermentum sulla pagina Facebook

Le birre dovranno essere spedite al seguente indirizzo:

Paolo Baliani – P.zza della Concordia 12 – 06039 Trevi (PG)

La spedizione delle birre comporta l’accettazione delle regole sopra riportate.

Ricetta

Ricetta “Fermentum Blond”

OG 1062

IBU 30

EBC 13

 

Pilsner malt (Belga) (3,4 EBC)  75,0 %

Wheat, Flaked (3,2 EBC)            10,0 %

Aromatic Malt (51,2 EBC)          6,0 %

Biscuit Malt (58,0 EBC)                 4,0 %

Candi Sugar, Clear (1,0 EBC)       5,0 %

Hallertau Magnum [13,80 %] – Boil 60,0 m Hop           6        26,3 IBUs     (o alternativo da amaro)

Styrian Goldings 2016 [3,20 %] – Boil 5, Hop           7        3,7 IBUs      (3 g/l)

 

8 Responses to “Fermentum Umbrae III. Il nostro concorso-laboratorio”

  1. TIZIANO BERTOLINI says:

    non ho capito la quantità di luppolo

    • Paolo says:

      Il luppolo lo devi calcolare in base agli AA di quello a tua disposizione. In totale gli IBU devono essere 30. Se hai problemi ti posso fare il calcolo io

  2. Gianni says:

    Buona sera,
    ogni hombrewer che partecipa può presentare una sola birra (quindi può scegliere solo un lievito), o può anche scegliere di presentare più birre con lieviti diversi (sempre scegliendo tra il lieviti proposti)?

  3. Cristian says:

    Ciao,
    la quantità di luppolo come si calcola? Io uso Hallertau Magnum. Devo fare 13,80% X 34 l (mosto in ebollizione) = 46 g oppure i miei calcoli dicono 28 g?
    Grazie

    • Paolo says:

      Allora per il Magnum, 34 litri con 13,8 IBU corrispondono a circa 30 grammi per 60 min di bollitura. Poi serve una quantità di Styrian da aroma da aggiungere gli ultimi 5 minuti che indicativamente puoi calcolare in 3 (puoi are anche 2,5) grammi litro

  4. TIZIANO BERTOLINI says:

    quindi il 6 e il 7 sulle righe dei luppoli indicano le percentuali ??

Leave a Reply